Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Incontro dell’Ambasciatore con i rappresentanti del Comitato Pollicino

Lunedì mattina Morena Pavei ed Enrico Collarin hanno presentato l’attività umanitaria del sodalizio Bellunese al nuovo Ambasciatore d’Italia in Romania Diego Brasioli.
Il nuovo capo della delegazione italiana in Romania ha sostituito da febbraio scorso Mario Cospito, con il quale il Pollicino aveva intrecciato delle eccellenti relazioni, che avevano portato l’Ambasciatore a visitare la Casa Alloggio di Petrosani nella primavera del 2009 e soprattutto avevano permesso di organizzare l’evento della cena di beneficenza in Ambasciata a Bucarest lo scorso mese di ottobre.
L’amicizia cresciuta in questi anni con il corpo diplomatico italiano, soprattutto con il Primo Segretario e Vicario Alberto Dal Degan e con la responsabile dell’ufficio sociale e culturale Angela Loi, unitamente al crescente rispetto del quale gode l’attività bellunese in Romania, hanno permesso di organizzare un incontro con il nuovo ambasciatore.
Pavei e Collarin hanno descritto i motivi storici che hanno permesso di conoscere la realtà rumena, la grande attività svolta negli anni dai tanti volontari e da tutta la comunità bellunese, le attività svolte quotidianamente in Italia e Romania, senza perdere di vista le grandi difficoltà economiche che caratterizzano il settore in questo particolare momento, tanto a Petrosani quanto a Belluno.
I vertici dell’associazione hanno invitato il neo Ambasciatore a visitare la Casa Alloggio Pollicino di Petrosani e lo hanno ringraziato dell’invito a partecipare ai festeggiamenti per il 2 giugno, invito al quale i bellunesi hanno dovuto declinare in quanto impegnati a Lambioi nell’organizzazione della Vascalonga 2013.
Da parte sua l’Ambasciatore Brasioli ha ascoltato la descrizione delle attività umanitarie e le esperienze umane sostenute dai tanti volontari bellunesi in questi anni, dimostrando grande attenzione e disponibilità nel sostenere per quanto possibile le iniziative del Pollicino.
Il dialogo tra il diplomatico ed il Pollicino si é rilevato fruttuoso, con la disponibilitá dell’Ambasciata di organizzare un altro evento a favore del sodalizio bellunese, magari con la partecipazione dei piccoli ospiti della Casa Pollicino di Petrosani, rivolta oltre che alla comunità italiana che vive a Bucarest, alle aziende alimentari e di servizi che operano in Romania, per cercare di sensibilizzare nei confronti dell’attività gestionale quotidianamente svolta a Petrosani a favore di ottanta bambini disabili o in grave disagio sociale.

(fonte Belluno Notizie http://www.gobelluno.it/pollicino-conosce-il-nuovo-ambasciatore/)

Incontro Comitato Pollicino