Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Festival George Enescu 2013

Ha preso ieri avvio la XXI edizione del Festival George Enescu, il più grande evento culturale internazionale di Romania che, con cadenza biennale, porta a Bucarest e in altre città del Paese il meglio del panorama musicale classico mondiale. Il ricco programma di eventi, che si sviluppa durante tutto il mese di settembre) si è aperto ieri con il concerto di apertura della Staatskappelle Berlin diretta dal M. Daniel Barenboim, che ha ringraziato con due bis le 3000 persone in sala.

Il Festival Enescu potrà contare quest’anno su due sponsor principali dalla forte impronta italiana: Unicredit Tiriac Bank e Enel Romania. Quest’ultima sponsorizzerà completamente il concerto dell’Orchestra e coro dell’Accademia nazionale di Santa Cecilia diretta dal M. Antonio Pappano (11 e 12 settembre pp.vv.). Altre eminenti personalità del mondo musicale italiano appaiono nel programma del Festival Enescu: l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, molto amata dal pubblico romeno, darà due concerti il 9 e 10 settembre pp.vv., il primo dei quali vedrà la partecipazione della giovane violinista italo-romena Anna Tifu, allieva del M. Accardo, già premiata nel Concorso Enescu 2007 e solista del Teatro Lirico di Cagliari. L’ensemble La Venexiana di Claudio Cavina (7 settembre p.v.) e Europa Galante di Fabio Biondi (6 settembre p.v.) completano l’elenco degli italiani in cartellone.

Tra le grandi orchestre partecipanti, anche la London Philarmonic Orchestra, l’Orchestre de Paris, la Pittsbourg Sinphony Orchestra, la National Philarmonic of Russia e il Royal Concertgebouw Orchestra di Amsterdam.
Inizialmente dedicato esclusivamente alla musica classica sinfonica e da camera, il Festival Enescu si è negli anni affermato come momento di sperimentazione musicale, con un’offerta variegata di artisti che spazia fino alla musica contemporanea. Anche nel cartellone di quest’anno non mancano appuntamenti di prestigio e fascino, come il recital e concerto da camera della Wiener Akademie che sarà accompagnato dalla voce narrante di John Malkovich.

Nelle previsioni degli organizzatori, la XXI edizione del Festival dovrebbe riscuotere il successo gia’ registrato negli anni passati. Ne è prova il fatto che gli abbonamenti sono andati esauriti nel giro di una settimana, durante le prevendite di aprile 2013.