Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Comunicato stampa – rafforzamento presenza italiana base Mihail Kogălniceanu

L’Ambasciata d’Italia a Bucarest comunica quanto segue.

Nell’ambito del rafforzamento della postura di deterrenza sul fianco est dell’Alleanza, in coerenza con gli impegni già assunti in tale contesto da alcuni mesi, l’Italia ha deciso di potenziare la propria presenza in Romania raddoppiando il numero dei velivoli Eurofighter 2000 già operanti nell’attività di Air Policing in Romania. Con l’arrivo di altri 4 velivoli nella base di Mihail Kogălniceanu di Costanza sale quindi a 8 il numero di Eurofighter a disposizione della Task Force Air “Black Storm” che, al comando del Col. Morgan Lovisa, è impegnata dai primi giorni di dicembre nella salvaguardia dello spazio aereo della Romania rafforzando le attività di sorveglianza svolta dalla Forţele Aeriene Române, l’aeronautica romena. Dal 1 dicembre, infatti, sono presenti sulla base romena i velivoli Eurofighter 2000 e gli equipaggi di volo provenienti dai quattro Stormi dell’Aeronautica Militare che normalmente, in Patria, garantiscono senza soluzione di continuità, la difesa dello spazio aereo italiano (4°Stormo di Grosseto, il 36° di Gioia del Colle, il 37° di Trapani e il 51° di Istrana). Per l’Italia e l’Aeronautica Militare si tratta della seconda operazione di Air Policing in Romania, dopo la prima esperienza nel 2019. La TFA Black Storm, impegnata oggi a rafforzare il sistema di difesa aerea rumeno, così come le altre unità dell’Aeronautica Militare che hanno preso parte alle altre Air Policing è una struttura che ricalca nelle sue funzioni uno Stormo, l’unità operativa caratteristica dell’Aeronautica Militare. E’ una struttura funzionale e al tempo stesso flessibile. I velivoli verranno integrati all’interno del dispositivo della NATO a supporto delle operazioni di sorveglianza dello spazio aereo dei Paesi dell’Alleanza ed opereranno in stretto coordinamento con gli assetti alleati presenti nell’area.

L’Ambasciata d’Italia a Bucarest sottolinea come in questo modo l’Italia stia contribuendo con rapidità e convinzione alle decisioni prese in ambito NATO, restando al fianco di un Paese amico e alleato come la Romania attraverso una serie di significative misure prese dal Governo che prevedono il rafforzamento della postura militare sul fianco est a seguito dell’inaccettabile e ingiustificata aggressione della Russia all’Ucraina.