Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

2. PER DISCENDENZA – Jure Sanguinis

CITTADINANZA ITALIANA PER DISCENDENZA (“JURE SANGUINIS”)

Il riconoscimento della cittadinanza per discendenza avviene soltanto per i maggiorenni. Il figlio minorenne di un cittadino/a italiano è automaticamente italiano. Deve solo essere registrato l’atto di nascita presso il Consolato, come previsto dalla legge (vedi Stato Civile).

Si è cittadini italiani per nascita (anche all’estero) per linea paterna (senza limite di generazione) o per linea materna (solo per coloro nati dopo il 1.1.1948).

A decorrere dall’8 agosto 2014, tutte le richieste di riconoscimento della cittadinanza Jure Sanguinis (per discendenza)  sono soggette al pagamento della somma di € 300.00 (da corrispondere a questo Consolato in RON, art. 7b – vedi Tariffe Consolari . (L. n. 66, 24/04/2014 e successive modifiche, L. n. 89 23/06/2014 art. 5-bis, comma 1)

La tariffa non è rimborsabile, indipendentemente dall’esito della domanda.

N.B.: l’esame della documentazione per il riconoscimento della cittadinanza italiana per discendenza si basa sull’acquisizione dei certificati originali che dovranno essere conservati agli atti e NON verranno restituiti. Tali certificati dovranno essere:

Nessun caso è mai esattamente uguale ad un altro. L’esame della documentazione NON è possibile prima della ricezione del pagamento, si prega pertanto di non inviare allegati per email o fotocopie poiché saranno cestinati. Le informazioni richieste per email o per telefono non riceveranno una risposta ufficiale. È esclusiva responsabilità del richiedente procurarsi tutta la documentazione necessaria alla presentazione della propria istanza di cittadinanza.

ATTENZIONE: il requisito di residenza è fondamentale, NON possono essere accettate istanze di chi non possa dimostrare di avere stabile residenza in Romania.

APPUNTAMENTO: Per richiedere un appuntamento (SOLO DOPO aver raccolto TUTTA la documentazione necessaria con relative legalizzazioni e traduzioni certificate) si deve inviare una e-mail all’indirizzo: infovisti.bucarest@esteri.it, indicando nel campo oggetto Jure Sanguinis.

DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE

La seguente documentazione deve essere presentata per intero ed a partire dall’avo (ascendente nato in Italia), anche se esiste un riconoscimento di cittadinanza di un altro familiare prossimo, effettuato presso un altro Consolato o presso un Comune italiano:

  1. a) documentazione dell’avo (nato in Italia):
  • certificato di nascita rilasciato dal Comune italiano, in originale e con indicazione della paternità e della maternità; o, in mancanza di tale documento, atto di battesimo;
  • certificato di matrimonio (in originale, apostillato e tradotto all’italiano);
  • certificato di morte, se deceduto (in originale, apostillato e tradotto all’italiano);
  • certificato di non-naturalizzazione del paese dove era stato residente, con tutti gli eventuali cambiamenti del nome e del cognome (in originale, apostillato e tradotto all’italiano);
  • nel caso in cui l’avo si fosse naturalizzato, è necessario presentare l’atto di naturalizzazione (o Gazzetta Ufficiale dello stato) allo scopo di verificare la data esatta di acquisizione della cittadinanza straniera; la naturalizzazione dell’avo italiano potrebbe comportare la perdita del diritto al riconoscimento della cittadinanza italiana da parte dei discendenti.
  1. b) documentazione di ciascuno dei discendenti dell’italiano in linea diretta:
  • certificato di nascita (in originale, apostillato e tradotto all’italiano);
  • certificato di matrimonio (in caso di persone sposate) (in originale, apostillato e tradotto all’italiano);
  • certificato di morte, in caso di un deceduto (in originale, apostillato e tradotto all’italiano).

SE IL PADRE O LA MADRE HANNO GIÀ ACQUISITO LA CITTADINANZA ITALIANA, MA TRAMITE UN ALTRO CONSOLATO E IN UN ALTRO STATO, SI DOVRANNO PRESENTARE GLI ATTI DI STATO CIVILE RILASCIATI DAL COMUNE ITALIANO DOVE SONO REGISTRATI.

  1. c) documentazione del richiedente:
  • certificato di nascita proprio (in originale, apostillato e tradotto all’italiano);
  • eventuale certificato di matrimonio e/o divorzio (in originale, apostillato e tradotto all’italiano) con fotocopia del passaporto del coniuge;
  • fotocopia del permesso di soggiorno e del passaporto;
  • istanza dell’interessato

PER GLI ASCENDENTI CHE HANNO OTTENUTO LA CITTADINANZA ITALIANA CON SENTENZA EMESSA DA UN TRIBUNALE ITALIANO, DETTA SENTENZA DOVRÀ ESSERE PRESENTATA IN COPIA.