Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Nascita

Il figlio di genitori, di cui almeno uno sia cittadino italiano, anche se nato all’estero, è cittadino italiano, La sua nascita deve essere registrata in Italia.

Per effetuare la trascrizione della nascita presso il Comune italiano di residenza o di iscrizione AIRE (Registro degli Italiani Residenti all’Estero), il connazionale deve presentare (oppure inviare per posta/corriere) alla Cancelleria consolare di Bucarest la seguente documentazione, in originale:

1) Istanza di registrazione su modello fornito dalla Cancelleria consolare (clicca qui);

2) Estratto dell’atto di nascita rilasciato dall’Ufficio di Stato Civile romeno su modello plurilingue previsto dalla Convenzione di Vienna dell’8 settembre 1976 (modello);

3) Dichiarazione di maternità e paternità, in caso di minore nato fuori matrimonio;

4) Fotocopie delle carte d’identità dei genitori del minore o fotocopia del documento italiano se trattasi di trascrizione di atto di nascita di cittadino italiano maggiorenne nato all’estero (che non ha mai trascritto l’atto di nascita).

Se trattasi di minore nato fuori matrimonio, i genitori dovrano presentarsi presso la Cancelleria consolare di Bucarest per firmare la dichiarazione di maternità e paternità. Le loro firme verrano autenticate (Tariffa consolare di 70 RON per ogni autentica; totale 140 RON). La dichiarazione verrà inviata al Comune italiano competente insieme all’estratto di nascita.

In caso di impossibilità a presentarsi presso la Cancelleria consolare di Bucarest, i genitori potranno rendere la loro dichiarazione presso uno Studio Notarile romeno , e inviarla insieme alla documentazione richiesta, opportunamente legalizzata e tradotta (facsimile dichiarazione e foglio informativo sulla legalizzazione).

Se i genitori sceglieranno di rendere la dichiarazione presso il Notaio, la documentazione potrà essere inviata via posta alla Cancelleria consolare di Bucarest oppure presentata ad uno dei Consolati onorari d’Italia .

Se il minore è residente in Romania (con almeno uno dei genitori), alla documentazione sopra elencata, il genitore convivente dovrà allegare altresì la richiesta di iscrizione all’AIRE per il minore (modulo).

L’invio al Comune italiano competente viene effettuato dalla Cancelleria consolare di Bucarest on-line, per posta certificata.

 

ATTRIBUZIONE DEL COGNOME MATERNO

La Corte Costituzionale, con Sentenza nr. 286 del 21.12.2016, ha dichiarato l’illegittimità costituzionale della norma, desumibile da un’interpretazione sistematica di alcune disposizioni del codice civile e dell’Ordinamento dello Stato Civile, nella parte in cui non consente ai genitori, di comune accordo, di trasmettere al figlio, al momento della nascita, anche il cognome materno oltre a quello paterno.

A partire dal 28.12.2016, data di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, tutti gli atti di nascita redatti all’estero di figli nati da entrambi genitori di nazionalità italiana, potranno essere accettati contestualmente purché riportino già sul documento straniero il cognome materno in aggiunta a quello paterno.

Tale documentazione dovrà essere corredata da un’istanza di entrambi i genitori che esprima la volontà di attribuire entrambi i cognomi.

Nel caso in cui le autorità locali non potessero ottemperare alla richiesta di riportare entrambi i cognomi sul documento straniero, i genitori avranno comunque la facoltà di farne richiesta direttamente alla Cancelleria consolare di Bucarest al momento della presentazione dell’atto di nascita.

Per ulteriori chiarimenti, si può contattare la Cancelleria consolare di Bucarest al seguente indirizzo: anagrafe.bucarest@esteri.it